La malattia di Fabry nelle donne

Rossella Parini, UOS Malattie Metaboliche Rare, Fondazione MBBM, Azienda Ospedaliera San Gerardo, Monza Sandro Feriozzi, UOC di Nefrologia e Dialisi, Ospedale Belcolle, Viterbo

La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A).

La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A). La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A). La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A). La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A). La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A). La malattia di Fabry è una malattia genetica con ereditarietà di tipo X-linked, dovuta a mutazioni del gene GLA, localizzato sul braccio corto del cromosoma X, in posizione q22 che codifica per l’enzima
lisosomiale alfa-galattosidasi A (-Gal A).

  aggiornato il 17.04.2015
Stampa
Condividi