Angioedema ereditario: la terapia domiciliare è più vantaggiosa

Secondo uno studio dell'Università Federico II di Napoli, con l'autosomministrazione si otterrebbe un risparmio di circa 400 euro per ogni attacco rispetto al trattamento ospedaliero

Napoli – L'autosomministrazione della terapia, per i pazienti affetti da angioedema ereditario (HAE), è decisamente più vantaggiosa rispetto al trattamento in ospedale, e non solo dal punto di vista economico. È il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista BMC Health Services Research, condotto da un team dell'Università Federico II di Napoli composto da Rosanna Spanò, Nadia Di Paola, Maria Bova e Alessandro Barbarino.

Stampa
Condividi