La sindrome di Sjӧgren: parlano i medici del CReI

Alle tavole rotonde del XXI Congresso Nazionale del CReI, tenutosi dal 10 al 12 maggio, dove si è parlato di “Flogosi e Autoimmunità”, si è affrontato anche il tema della sindrome di Sjӧgren, la malattia reumatica più frequente, seconda solo all’artrite reumatoide. “Una malattia invisibile, non si vede esteriormente, ma crea una grave disabilità e una qualità di vita molto scadente, con rischio di mortalità (5-8%) per linfoma non Hodgkin e con un’incidenza 44 volte superiore, rispetto al resto della popolazione, di linfoproliferazioni”, come ha dichiarato Lucia Marotta, Presidente A.N.I.Ma.S.S. e psicopedagogista, anche lei affetta da circa 20 anni da questa patologia.

Stampa
Condividi