Ricerca, il report dell’Associazione Coscioni sulle violazioni dell’Italia

Nel giorno del 13esimo anniversario della morte di Luca Coscioni, la 'sua' associazione ha presentato per la prima volta il rapporto su “Lo stato della ricerca in Italia: libertà e finanziamenti”, che nel mese di marzo verrà inviato all’ONU in occasione della presentazione, da parte del nostro Paese, della relazione periodica sul rispetto degli obblighi internazionali derivanti dalla ratifica dei maggiori trattati internazionali in materia di diritti umani nel corso del 2019. Quello presentato è un documento di partenza, caricato sul sito dell’Associazione Luca Coscioni, e potrà includere le integrazioni di scienziati e addetti ai lavori segnalate da qui a marzo, prima dell’invio all’ONU.

Stampa
Condividi