Sindrome di Brugada, a Torino il primo intervento robotico di ablazione in Italia

Torino - Al reparto di cardiologia dell’Ospedale Mauriziano, diretto dalla dottoressa Maria Rosa Conte, è stato effettuato, per la prima volta in tutta Italia, un intervento di ablazione su un paziente affetto da sindrome di Brugada mediante l'utilizzo del sistema robotico Stereotaxis. Questo tipo di ablazione è il primo al mondo ad essere eseguito con metodica robotica, ed è stato realizzato dal dottor Stefano Grossi su un paziente di 47 anni di Torino. La procedura ha avuto successo e il paziente è stato dimesso il giorno seguente, in buona forma fisica.

Stampa
Condividi